Diego: la mia mezza maratona di Chiavari

Sette mesi, da novembre a giugno.

Tanto è passato dall’inizio della mia avventura Run to Feel Better, alla prova madre: La Mezza Maratona di Chiavari, 21 km.

Nelle settimane precedenti avevo in programma una prova di lungo da almeno 18 km che purtroppo, vuoi per il tempo, vuoi per problemi fisici e mentali, non sono mai riuscito a portare a termine. Ultimo allenamento solo di 10 km.

Va bene… Non sono pronto ad affrontarla, ma parto comunque con i miei compagni.

Fisicamente sto bene. La testa NO.

Faccio tutto come insegnatomi:

  • pranzo bello carico di carboidrati,
  • merenda asciutta,
  • tanta acqua e sali.

Si prospetta una serata caldissima. Arrivo alla partenza con tutti loro.

Crollo.

Mi tremano le mani, le gambe. La tensione è alle stelle. Non riesco neanche a parlare.

Scoppio di inizio. VIA! 3 giri in un circuito di 7 km. I miei amici runner prendono ritmo e vanno. Pian piano mi passano avanti anche quelli della staffetta 3×7 e quelli della non competitiva. Finito il lungo mare ecco la salita. Non so ancora com’è. Per fortuna breve e poi via in discesa. Il primo giro decido di farlo con calma, voglio capire il percorso e non voglio forzare troppo.

Al km 3 crollo psicologico. Le lacrime. Vista annebbiata. Polpacci come sempre duri. La paura di non riuscire.

Arrivo al primo spugnaggio. Testa a mollo, mi rinfresco. Riparto camminando. Pensieri e pensieri che mi frenano.

Arrivato al 5 km i primi runner già mi doppiano. Altra sciacquata di testa e via veloce. Lungo mare, 2 km alla fine del giro. In un attimo le mie orecchie non sentono più nulla. Solo il mio respiro che è stranamente buono. Il mio sguardo si fa serio. Inizio ad aumentare il ritmo. Le gambe assorbono bene l’impatto.

Si va.

Secondo giro, la salita bruciata velocemente e poi via di nuovo. Ci siamo. La mente si svuota. Tiro qualche porco ben assestato e vado. Finisco il giro con altri runner che mi dicono “dai che ci siamo, è finita!” non sapendo che io di giri ne ho ancora uno da fare…

Passo il traguardo e vedo tutti tranquilli a festeggiare e a ristorarsi. Mi faccio spazio e parto per l’ultimo passaggio. Avevo tolto già 10 minuti dal primo. Bene!!!! Mi gaso.

Arriva un motociclista dell’organizzazione

  • “Sei l’ultimo?”
  • “Guarda, credo di sì, ma controlla dietro”
  • “Sì, sei l’ultimo… Ti scorto io fino alla fine, le strade sono già aperte… O vuoi salire su?”
  • “NO! Sono qua per fare 21 km e li farò”.

Arrivo allo spugnaggio, già smontato. Non posso rinfrescarmi. Proseguo. Punto ristoro senza nessuno, ma almeno ci sono delle bottiglie d’acqua. Ne prendo due. Una me la verso in testa e una la consegno al mio assistente personale. Aumento il passo.

Sto bene! Avanti tutta.

In una parte sono costretto al marciapiede per via del traffico. Piastrellato in cemento. Metto male un piede e inciampo. Con una strana acrobazia riesco a non cadere, ma nello sforzo crampi ad entrambi i polpacci. Mi fermo.

Arriva il mio angelo custode

  • “Vuoi salire ora?”
  • “NO! CAZZO! Io la finisco!”

Riparto… Ultimo lungomare. Ultimi 2 km. Mancano qualche centinaio di metri ed ecco il miraggio. Michele mi viene incontro per accompagnarmi alla fine. Le ginocchia non ne possono più, ma il traguardo è lì…

Ultimi 50 metri, sento urlare il mio nome… I miei compagni sono lì…. Sento urlare la gente…. Sono gasato come non mai. L’adrenalina è a mille!

Chiudo in 2h 51″, sono sotto le 3 ore previste!!!

Non faccio in tempo a fermarmi, abbraccio il motociclista che mia ha accompagnato e mi chiamano sul palco! Mi premiano con una coppa e la medaglia. Non ho più lacrime, le ho versate tutte al primo giro… Solo un ricordo indelebile nel cuore.

Si ce l’ho fatta! Sono un runner, lento ma sono un runner. E quello che sta succedendo nella mia vita da 7 mesi a questa parte non me lo toglierà più nessuno! #iostocondiego

Non perdiamoci di vista!

Unisciti alla nostra community di runner su Facebook, o se credi nel nostro progetto tesserati con noi.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere comunicazioni via:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, si prega di visitare la pagina dedicata.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, accetti che le tue informazioni saranno elaborate da loro. (Privacy)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RUN TO FEEL BETTER DAY
IS COMING

Days
Hours
Minutes
Seconds

PARTECIPA ALLA NOSTRA FESTA.
21 km-10km- Stafffetta-virtual run