Una parigina a New York. “FedeRicca” si racconta!

Tutto è iniziato con una gran voglia di stravolgere il mio quotidiano, di dedicare più tempo a me stessa  e soprattutto di fare qualcosa di incredibile e indimenticabile in questa vita così breve e fragile…

E fu così che mi trovai travolta da RTFB : 3 (e a volte 4) allenamenti a settimana, esercizi da seguire, sfide da accettare, un mondo da scoprire, ricette da testare, un coach iper disponibile e attento e, la ciliegina sulla torta, persone meravigliose con cui condividere tutte le gioie e i dolori.

Già, perché questa avventura di 11 mesi ci ha messo più volte a dura prova ed è proprio per questo che apprezzo profondamente ogni singolo chilometro dei 1.255 km percorsi e ogni singolo allenamento dei 115 svolti.

3 novembre 2019. New York. La mia prima maratona. La corsa perfetta.

Da buona allieva ho seguito alla lettera i consigli di Michele e lo ringrazio perché quel giorno ero pronta! Ogni singola particella del mio corpo era coscente del fatto che stavamo per compiere un’impresa e non vedeva l’ora di realizzarla !

I primi chilometri sono volati grazie ai panorami mozzafiato, ai quartieri da scoprire e al pubblico così rumoroso e caloroso “Go Fede! Go Fidi! Go Feda!” Sono stata chiamata in mille modi 😉 ed è così bello sentirsi supportati e ammirati…

E quando ai 31 chilometri le gambe hanno davvero iniziato a fare male, ormai non aveva più importanza, perché la testa e il cuore c’erano e loro si ricordavano perfettamente gli allenamenti sotto la pioggia torrenziale di Biella, la neve fresca e il vento gelido di Parigi, e il caldo infernale di Cossato…  loro si riconrdavano perfettamente tutte le persone che con una parola, un’immagine o un abbraccio mi sostenevano da casa…

Ciò che sono diventata mi ha permesso di dare un senso e godermi un passo dopo l’altro verso Central Park..

E stato così intenso e pieno di soddisfazioni questo anno che oggi ciò che rimane è tanta nostalgia e voglia di continuare a prendermi cura di questa Federica più combattiva, perseverante e fiera di ciò che ha vissuto.

« J’ai rien à vous montrer. Il y a tout à voir. » Ben

Federica Pellerei

Non perdiamoci di vista!

Unisciti alla nostra community di runner su Facebook, o se credi nel nostro progetto tesserati con noi.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere comunicazioni via:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, si prega di visitare la pagina dedicata.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, accetti che le tue informazioni saranno elaborate da loro. (Privacy)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.