Fotografia di due piedi nudi

Dieci consigli per prendersi cura dei piedi

Il piede deve sostenere il peso di tutto il corpo, quindi eventuali problemi possono facilmente generare fastidi e ripercuotersi sull’andatura; questo può, a sua volta, causare dolore e infortuni a

  • ginocchio,
  • anca,
  • schiena.

Una ricerca del College of Podiatry (associazione dei podiatri britannica) dimostra che 9 soggetti su dieci subiscono nell’arco della vita un qualche problema ai piedi, e uno su cinque è affetto da dolori frequenti o costanti.

Come runner abbiamo quindi il dovere di occuparci con grande attenzione di questo prezioso strumento e non dobbiamo arrenderci a pensare che sia inevitabile convivere con piedi doloranti e malconci.

Ecco i dieci consigli del College of Podiatry per mantenere i piedi in buone condizioni e prevenire problemi.

  1. Lavare i piedi spesso: I piedi vanno tenuti puliti lavandoli quotidianamente con acqua calda e sapone, ma senza tenerli immersi, perché si rischia di distruggere la naturale oleosità della pelle.
  2. Asciugare i piedi perfettamente: Dopo averli lavati, asciugarli perfettamente, specialmente tra le dita, dove si possono sviluppare con più facilità infezioni fungine come il piede d’atleta.
  3. Umidificare e limare: Se la pelle è secca, occorre trattarla con una crema idratante, specie tra le dita. Rimuovere delicatamente duroni e callosità con una pietra pomice o una lima da piede, senza però eccedere, o la pelle ricrescerà ancora più dura.
  4. Tagliarsi le unghie con attenzione: Tagliare le unghie con regolarità usando attrezzi adeguati. Tagliare l’unghia in modo squadrato, mai seguendo l’arco curvo del dito, per evitare l’insorgere di un’unghia incarnita.
  5. Comprare le scarpe di pomeriggio: Le scarpe vanno provate di pomeriggio. I piedi durante il giorno tendono a gonfiarsi, se quindi le scarpe risultano comode di pomeriggio quando il piede ha le sue dimensioni massime, si può essere sicuri che andranno bene sempre.
  6. Scarpe da indossare al lavoro: Se il lavoro impone di portare scarpe coi tacchi, mettersi un paio di scarpe comode per gli spostamenti dal posto di lavoro e indossare i tacchi solo in ufficio. Provare anche ad alternare le altezze dei tacchi, tra bassi, medi e alti.
  7. Limitare il più possibile l’uso dei tacchi alti: Gestire le scarpe con buon senso. Indossare tacchi alti e modelli appuntiti solo nelle occasioni speciali, altrimenti sempre scarpe giuste per l’attività da svolgere (per esempio, niente sandali per arrampicarsi in montagna).
  8. Cambiarsi spesso le calze per evitare cattivi odori: Cambiare le calze quotidianamente per mantenere i piedi freschi.
  9. Fare attenzione alle infezioni ai piedi negli spogliatoi pubblici: Indossare le infradito o ciabatte analoghe per evitare di contrarre il piede d’atleta o le verruche andando in zone pubbliche come le docce di una palestra, le piscine o i bagni degli alberghi.
  10. Con le infradito, stare attenti: Non si possono indossare sempre. Non sostengono il piede e possono provocare dolore all’arcata plantare e al tallone se messe per troppo tempo.

Fonte:

  • NHS, licensed under the OGL
  • Photo credit: Photo by Jan Romero on Unsplash

Non perdiamoci di vista!

Unisciti alla nostra community di runner su Facebook, o se credi nel nostro progetto tesserati con noi.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere comunicazioni via:

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, si prega di visitare la pagina dedicata.

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando sotto per iscriverti, accetti che le tue informazioni saranno elaborate da loro. (Privacy)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.